Biografia

In pochi anni, Tango Spleen conquista ed entusiasma un vasto pubblico internazionale tra rassegne concertistiche ed eventi dedicati alla danza.

L’ensemble di tango con base nel nord d’Italia, fondato e diretto dal musicista argentino Mariano Speranza, è già apprezzato come “…una delle orchestre di tango più acclamate dell’ultimo periodo”, esibendosi regolarmente in tutta Europa, Asia ed Argentina.

Ottiene grande successo in rassegne e teatri del territorio italiano tra cui si ricordano La Società dei Concerti di Milano, Valtidone Festival, Festival Latinoamericando di Milano, I Concerti nel Parco Roma, Suoni entro le Mura di Treviso, Sotto le stelle di Galla Placidia a Ravenna (“Tutti pazzi per il Tango…Spleen”) e L’altro lato del violino a Cremona (“Calorosi applausi per l’ensemble”), e molti altri.

Grazie al carattere e alla versatilità artistica del progetto, Tango Spleen abbraccia collaborazioni significative in altri generi musicali.
Nel 2014 l’orchestra Tango Spleen accompagna il tenore Marcelo Alvarez nello spettacolo “Tango Alvarez” a Mosca, sorprendendo pubblico e critica: “Giovani virtuosi creano vera magia sul palco!”.
Nel 2013 Tango Spleen dà vita a un progetto di collaborazione con Bernardo Lanzetti (voce del prog italiano) e rivisita le musiche del gruppo rock progressivo anni ’70 Acqua Fragile in versione acustica e orchestrale, Vox40 live cd – dvd (Ma.ra.cash records), mentre nel 2015 accompagna la cantautrice uruguayana disco di platino Malena Muyala nel suo tour europeo, ottenendo grandi consensi.

Parallelamente sostiene una intensa e riconosciuta attività sulla scena internazionale del Tango: è la rivelazione dell’edizione 2011 del XVIII Festival Nacional de Tango de La Falda in Argentina, ed è regolarmente invitato ad esibirsi come orchestra principale nei festival internazionali di tango, tra cui il Torino Tango Festival (Italia), Trieste Tango Festival (Italia), Montpellier Tango Festival (Francia), Tarbes en Tango Festival (Francia), Tango Rio Festival (Russia), Tango d’Amore (Ucraina), Monte-Carlo Tango Festival (Monaco), Bielefeld Tango Festival (Germania), Misterio Tango Festival Europa (Francia), Innsbruck Tango Festival (Austria), Blackpool Tango Festival (Gran Bretagna), Tango Especial (Paesi Bassi) e numerosi altri. Ha realizzato inoltre importanti tournée, nel 2011 toccando le principali città della Corea del Sud ed in Argentina presso rinomate sale del tango di Buenos Aires e di Cordoba “Bellísimo espectáculo brindado por la orquesta Tango Spleen”. Nel 2013 è invitato ad essere parte di “A passo di tango in onore di Papa Francesco”, spettacolo svoltosi a Roma in omaggio all’insediamento del pontefice, con diretta televisiva e radiofonica su emittenti nazionali ed estere.

L’ensemble è la colonna portante della parte musicale di svariati spettacoli che uniscono musica e danza.
Dal 2015 al 2017 è in tour presso prestigiosi teatri italiani con la rilettura del capolavoro di Shakespeare “Romeo y Julieta Tango” (regia di L. Padovani, produzione della compagnia Naturalis Labor).
Si esibisce in “Tango de mi Buenos Aires” della compagnia Tango Rouge di Yanina Quiñones e Neri Piliu, con oltre cinquanta repliche e due tour internazionali in Russia, Ucraina e Francia.

Si ricordano inoltre “Tango una cuestión de amor” per il Teatro No’hma Teresa Pomodoro di Milano con la regia di C. Owens; “Tango Macho” con la compagnia de Los Hermanos Macana dei ballerini e coreografi Enrique e Guillermo De Fazio; “Mi danza, mi musica, mi historia” presso l’Auditorium Paganini di Parma, “Esto es Tango” al Teatro No’hma di Milano (Regia C. Owens), “Tango sulle Onde della Memoria” a Udine e “Simplemente Tango” in occasione del Padova World Music Festival, “Tango Fatal” al Teatro Politeama Rossetti di Trieste, con repliche in Slovenia.
All’estero sono da menzionare le esibizioni al Palais de la Mediterranee di Nizza (Francia), al Théatre des Variétés di Monaco, al Teatro Filarmonico di Rostov sul Don (Russia) e al Teatro Filarmonico di Odessa (Ucraina) al fianco di grandi personalità della danza del tango.

Tango Spleen è stato ospite di diverse riviste specializzate, tra cui El Tanguero (Italia) “…una delle orchestre di tango più acclamate dell’ultimo periodo” e La Salida (Francia) “Mariano Speranza et la Orquesta Tango Spleen, une question d’atmosphère”, “travail soigné, bien installé dans le tango pour le bal”, e di diverse trasmissioni televisive e radiofoniche in Italia e all’estero tra cui La 2×4, Radio Mundial del Tango di Buenos Aires, Rai Italia, Cadena LV3 Argentina e tante altre.

Ha all’attivo la pubblicazione di tre lavori discografici: “Canto para seguir” nel 2015 “un amalgamiento musical y instrumental realmente magnifico” (Radio La 2×4 Buenos Aires), “Típico” per l’etichetta Abeat Records 2011, “Tango Spleen” 2010 che contiene il brano originale “Milonga Schupi” vincitore del concorso nazionale Suoni Senza Confini 2010, promosso dalla Fondazione Pubblicità Progresso, sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica Italiana.

Musicisti

MARIANO SPERANZA pianoforte, voce direzione
FRANCESCO BRUNO bandoneon
ANDREA MARRAS violino
ELENA LUPPI viola
YALICA JO violoncello e voce
DANIELE BONACINI contrabbasso

ANNA PALUMBO percussioni afro-cubane (artista invitata)

 

Spleen

Spleen è malinconia. E’ la nostalgia che scaturisce dalla lontananza dalla terra di origine, dagli affetti e dalle tradizioni. Spleen è la tristezza ed il riconoscerla, è il sentire la mancanza.
Spleen non è pazzia, è consapevolezza… ed è anche la forza che dal senso di incolmabile vuoto, anima l’autenticità dello slancio espressivo.

Spleen è il punto di partenza ed è anche la sede dello stimolo vitale da cui prorompe la necessità di creare.

PROGETTI_concerto_500